L’1 e il 19 si scambiano capolinea

Share Button

Novità in superficie dal 4 settembre

Con la fine dell’orario estivo ATM, insieme col Comune di Milano, ha annunciato un milione di chilometri di servizio in più. Un passo indietro rispetto alla razionalizzazione entrata in vigore lo scorso 27 aprile, la quale era stata la causa della lievitazione dei tempi d’attesa nei giorni festivi e della sparizione di uno dei simboli di Città Studi: il tram 23 (Lambrate-Fontana).

«In tutto un investimento dal valore di 5 milioni di euro sul trasporto pubblico locale, per i cittadini di Milano, ma anche per tutti quelli che si muovono ogni giorno a Milano provenienti dagli altri Comuni. […] Un piano reso possibile dall’efficientamento realizzato da ATM, che anche in quest’occasione si conferma azienda di qualità del servizio pubblico», fa sapere l’Assessore alla Mobilità, Marco Granelli, attraverso i canali social.

Un investimento che servirà anche ad aumentare la frequenza in metropolitana e a ridurre l’attesa in superficie nei festivi.

Le linee tranviarie 1 e 19 si scambiano i rispettivi capilinea di Castelli e Roserio: servirà a ridurre i ritardi con cui viaggiavano le tabelle del nuovo 19, prima dello “spezzatino” in due tratte (Lambrate-Centrale e Cairoli-Roserio) che ha consentito il rinnovo dei binari in piazza V Giornate?

La linea tranviaria 14 vedrà un maggior numero di tabelle (1 tabella=1 tram in linea) nella tratta Lorenteggio-porta Genova.

È istituita una nuova linea bus 35 tra Molino Dorino e Borgo Porretta, viene potenziata la linea 75 e la 63 si attesterà in piazza De Angeli ogni giorno fino alle 20.00.

Sono previste modifiche anche per le linee bus 45, 47, 70, 77 e 82.

Più dettagliatamente:

  • Linea tram 1 (Greco-Roserio): modifica il percorso da piazza Firenze, dove intraprende il percorso del 19 fino a Roserio (Ospedale Sacco).
  • Linea tram 19 (Lambrate-Castelli): procede sul percorso dell’ex 23 e sul tratto dell’ex 27 fino a piazza VI Febbraio. Da piazza Firenze svolta poi in via Bartolini e percorre il tratto dell’attuale linea 1.
  • Nuovo bus 35 (Molino Dorino-Borgo Porretta): la nuova linea collegherà i quartieri di Cascina Merlata, Stephenson e Porretta con Molino Dorino M1 e la stazione di Certosa, interscambio con le linee del passante ferroviario S5, S6 e S11 (e futuro capolinea tranviario).
  • Linea bus 45 (San Donato-Lambrate): l’autolinea avrà un nuovo capolinea a Lambrate (via Viotti).
  • Linea bus 47 (Romolo-Bisceglie): la linea bus cambia il percorso per migliorare il collegamento del quartiere Ronchetto con viale Faenza e piazza Miani.
  • Linea bus 70 (Ceresio/Monumentale-Bruzzano): prolunga il percorso per collegare meglio i quartieri Bruzzano, Affori, Dergano e Maciachini con la M3 e la M5.
  • Linea bus 77 (Poasco-Lodi): si attesterà a piazzale Lodi per permettere il collegamento di Chiaravalle con la stazione di Porta Romana (linea suburbana S9) e con le linee filoviarie 90/91 e 92.
  • Linea bus 82 (Bovisasca-Zara): l’autolinea verrà prolungata in viale Zara, creando un interscambio con M5 e con la linea 60.

Per maggiori informazioni, scarica la brochure informativa, oppure visita il sito ATM, alla pagina dedicata.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail