Tram di San Biagio 2018

Share Button

Domenica 4 febbraio 2017, il gruppo ACT si è ritrovato presso la sede del CAI di via Moncalvo per l’assemblea ordinaria annuale.

Terminati gli aspetti formali, i soci hanno preso parte ad un banchetto, dove ad aspettarli c’erano un bel pentolone di risotto ai funghi, made in Casa Feroldi, e due teglie di lasagne, il tutto annaffiato da buon vino della casa. Il pranzo si è concluso con il taglio della torta, seguito da un brindisi di benvenuto al nuovo anno, il trentatreesimo in tram.

Il pranzo si è concluso con il taglio della torta

Nel pomeriggio si è svolto il consueto “Tram de San Bias”, con la “carrelli” 1723 biverde, dato che la 711, tradizionalmente impiegata, non è momentaneamente presso il deposito di Baggio per lavori strutturali all’impianto stesso. Per rendere unico il giro, abbiamo pensato di rievocare i fasti di quella che un tempo fu la circonvallazione, meglio nota come 29/30, soppressa il 7 novembre 2010 per i lavori finalizzati alla costruzione di M5. La linea è ora sostituita a est dalla linea 9, da piazza IV novembre a Porta Genova FS, e a ovest dalla linea 10, da viale Lunigiana a piazza XXIV maggio.

in corso Vercelli

Dopo aver velettato il tram, addobbato con le bandierine, il gruppo si è compattato per la consueta foto di gruppo, prima di uscire dal deposito.

la consueta foto di gruppo

La biverde si è subito messa “in linea” percorrendo la tratta nord-ovest, passando per corso Sempione, Monumentale fino a giungere in piazza IV novembre, dove il servizio mattinale, serale e festivo del 29/30 (ma anche la linea stessa per un certo periodo) fece capolinea.

in piazza IV novembre

Lasciata alle spalle la stazione Centrale, i binari della circonvallazione hanno condotto il gruppo prima in piazza della Repubblica, capolinea storico della linea, e poi giù fino a porta Genova, passando per i Bastioni di Porta Venezia, per Porta Romana e per Porta Ticinese, in piazza XXIV maggio.

in piazza della Repubblica
in piazza XXIV maggio

Giunti in piazzale Aquileia, l’altro storico capolinea della circonvallazione, i partecipanti hanno potuto portare a compimento la degustazione del panettone da 10 kg che, come da tradizione milanese, era avanzato al tram di Natale. Al tipico dolce natalizio, si sono accompagnate un gran numero di chiacchiere, sia quelle tra amici, sia quelle che si mangiano, dato che si avvicina il Carnevale.

in piazzale Aquileia

Ripresa la marcia, la 1723 è poi giunta in centro, al capolinea di via Cesare Cantù, da cui ha ripreso la strada verso il deposito, facendo un saluto a Santa Maria delle Grazie, fino in via Millelire, dove i soci si sono dati appuntamenti al prossimo giro… in amicizia con il tram!

un saluto a Santa Maria delle Grazie
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail