Milano-Limbiate: il progetto prende forma

Share Button

Il progetto definitivo della riqualificazione della metrotranvia Milano-Limbiate, redatto da Metropolitana Milanese, inizia a prendere forma.

Tracciato
Il progetto ricalca il tracciato attuale della tranvia extraurbana Milano-Limbiate, la quale sarà destinata a restare isolata dal resto della rete milanese. La linea attraverserà i Comuni di Milano (nel suo tratto periferico), Cormano, Paderno Dugnano, Senago (anche se qualcuno dice il contrario, l’abitato di Castelletto, fino a prova contraria, è parte del territorio di Senago!), Varedo e Limbiate.

La linea, almeno nel suo primo lotto funzionale (Comasina-Varedo), sarà a doppio binario al centro della carreggiata per la gran parte del percorso, salvo dove non si potrà fare altrimenti. In questo modo si ridurranno al minimo le interferenze con gli attraversamenti privati.

Si conferma la sede protetta per il 97.02% del tracciato, eccezion fatta per la frazione di Cassina Amata, dove la metrotranvia condividerà la sede con il traffico veicolare: in questo modo il tram non risulterà mai in contromano, ciò che invece accade ora.

Esercizio
Le prime ipotesi d’esercizio prevedono un cadenzamento di 10 minuti per l’intera tratta (almeno negli orari di punta), con la possibilità di corse di rinforzo limitate al deposito di Varedo.

Nell’intera tratta saranno in esercizio tram bidirezionali a pianale semi-ribassato di lunghezza compresa tra i 23 e i 26 metri. Non è ancora noto l’esito della gara indetta da ATM, la cui scadenza era fissata per lo scorso 20 febbraio 2018.

Costi
Il costo complessivo stimato è di poco superiore ai 98 milioni di euro: le quote saranno corrisposte dal Comune di Milano per il 10%, dallo Stato per il 69% e per il 21% dalla Regione, la quale si è accollata anche i costi originariamente a carico dei Comuni, beneficiari di un’opera gratis.

Salvo far la fine della gemella Milano-Desio-Seregno, i primi cantieri potrebbero essere aperti nel corso del 2020.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail