ACT – la storia

Share Button

Carlo Marzorati e Paolo Pagnoni, a seguito del tramonto della rivista Trasporti Integrati, per non gettare al vento l’esperienza acquisita, fondarono nel 1980 la rivista Vie e Binari, un titolo molto moderno per quei tempi e coniato dallo stesso Carlo Marzorati. Il n° “0” del dicembre 1980 è una rarità ancora oggi oggetto di ricerca da parte dei collezionisti. Dopo alcuni anni in cui la stessa Rivista organizzava viaggi speciali e visite a Depositi ed Officine per i lettori ed appassionati del settore, si decise di fondare una nuova Associazione dedita al trasporto pubblico locale e specializzata nell’organizzazione di viaggi in tram. Unica condizione posta da Carlo Marzorati fu quella di studiare un nome che contenesse la parola “cultura”, per avere in seguito credito presso le varie amministrazioni ed ottenere in futuro come tale eventuali sostegni economici. Ricordo bene ancora oggi quando presentai presso la Redazione di Vie e Binari il nuovo logo da me studiato: act (Associazione Culturale Trasporti) “gli Amici del Tram di Milano” e che fu subito accettato con grande entusiasmo da parte del gruppo di Soci fondatori, tanto che il giorno dopo ci recammo in visita al deposito Baggio per fare una foto a ricordo dell’evento. Era però un giorno feriale qualunque, dove mancavano i nostri sostenitori. Fu così che per festeggiare la nascita della nuova associazione di Amici del Tram (act) si decise di organizzare un viaggio speciale in tram, e che tram: infatti, il 28 settembre 1985 dal capolinea di via Valtellina partì alla volta di Limbiate un intero convoglio interurbano composto di una motrice e ben tre rimorchi, subito seguito a dicembre dal primo Tram di Natale effettuato con la vettura 1702 Tram Bianco.

il primo tram organizzato dall’ACT composto dalla Reggio Emilia 90 e da tre rimorchi interurbani

L’Associazione era appena nata, eppure già aveva all’attivo ben due tram organizzati. La fondazione ufficiale con marchio registrato presso la Camera di Commercio di Milano è del 7 ottobre 1985. Tanti altri viaggi furono messi in linea negli anni a seguire fino ai giorni nostri e così è stato anno dopo anno; ora nel 2010 l’act ha compiuto i suoi 25 anni, un traguardo raggiunto grazie alla vostra presenza. Se tutto ciò avviene infatti, è merito vostro, Amici del Tram, quindi un grazie di cuore per aver sostenuto quanto da noi organizzatori è sempre stato portato avanti non per scopi personali, ma per un solo fine: l’act.

Nel 2015 l’ACT ha spento le sue trenta candeline con una nuova Sede presso il deposito Baggio dell’ATM di Milano.

Il Presidente ACT Ingegnere del Disegno Paolo Pagnoni

Il Presidente ACT Designer Paolo Pagnoni. (foto Cominardi)
Il Presidente ACT Designer Paolo Pagnoni. (foto Cominardi)

ACT – oggi

L’ACT ogni anno organizza ben 4 tram speciali per i Soci, oltre alla partecipazione anche di invitati soprattutto nei tram tematici. Il Tram di Natale ad esempio si svolge fin dal 1985 e vede la presenza a bordo di un autentico Babbo Natale impersonato da un vero tranviere in pensione. Oltre ai viaggi sono organizzati in esclusiva per i Soci delle visite ad impianti e depositi. Particolarmente attiva è la presenza con stand alle due mostre di Novegro, sia quella autunnale, sia quella primaverile, dove vengono proposti di volta in volta nuovi impianti tranviari in scala e presentate numerose proposte editoriali. Dal 2012 ACT è ufficialmente chiamata da ATM a presenziare le vetture storiche con i propri volontari durante le giornate delle porte aperte. Numerose poi sono le accoglienze di gruppi stranieri, ma anche italiani, che si affidano alla nostra competenza per organizzare viaggi speciali e visite agli impianti.

il gruppo ACT (tram s. Biagio 2017)

Lo Staff ACT

Presidente Paolo PAGNONI
Segretario Davide MORESCHI
Direttore Michelangelo TOMASSINI
Consiglio Direttivo: Ettore BENOTTO, Davide MORESCHI, Alessandro MURATORI, Paolo PAGNONI, Jacopo STOCCO, Gianluigi UBOLDI, Michelangelo TOMASSINI