Hobby Model Expo Spring Edition

Share Button

L’ACT ha esposto a Novegro di primavera, sabato 7 e domenica 8 aprile 2018.

L’edizione primaverile di questa manifestazione risalente come date all’ex Salone del Giocattolo che si teneva presso la Fiera Campionaria di Milano dove entravano solo gli addetti del settore o qualche appassionato che otteneva di sotterfugio un pass, non è da numeri come quella autunnale, considerata la vicinanza di Verona che guadagna di anno in anno sempre più terreno, e la data infelice perché trovasi nella settimana di Pasqua che vede molte persone ancora in vacanza, quest’anno soprattutto sui campi di sci, visto le abbondanti nevicate di fine stagione.

il nostro stand ammirato soprattutto dalle famiglie di visitatori

Leggi tutto “Hobby Model Expo Spring Edition”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Hobby Model Expo Spring Edition

Share Button

L’ACT ha esposto a Novegro di primavera, sabato 1° e domenica 2 aprile 2017, con numerose novità, nella corsia B, n. 25-26 (scarica la mappa).

È aperto il concorso, riservato ai soli i Soci ACT, per dare un nome alla nuova stazione ferroviaria del tracciato ferroviario esterno dove gireranno convogli a vapore di fine Ottocento delle FNM. Il tracciato è in fase di rifinitura sul plastico “gambadelegn” in H0 che cambierà il nome in “plastico tram e treni”, richiamando così il sottotitolo della nostra rivista ACTUAL, sia tram sia treni.

Dopo gli ultimi ritocchi estetici ed un’accurata pulizia dei binari, la locomotiva FNM Gr 270 “CASTANO” modello Rivarosssi. e il Gambadegn hanno iniziato a macinare i loro primi chilometri sul plastico rinnovato.

Molti bambini erano interessati al nostro plastico e giocavano guidati dai nostri giovani Soci Michelangelo e Jonathan.
Si è conclusa con successo l’edizione primaverile di Novegro con ben tre nuovi Soci Junior iscritti.
Dopo gli ultimi ritocchi estetici ed un’accurata pulizia dei binari, la locomotiva FNM e il Gambadegn hanno iniziato a macinare i loro primi chilometri sul plastico rinnovato.

Leggi tutto “Hobby Model Expo Spring Edition”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Novegro Spring Edition 2015

Share Button

Il Tram Speciale ACT per la festa di San Biagio del 2015.

Share Button

Sono senz’altro stati i due giorni di festa consecutivi, ed oramai le fiere di modellismo che si susseguono una dietro l’altra ogni mese, che hanno tenuto lontani molti visitatori dall’edizione dell’Expo Model Spring di primavera: si è vista infatti una partecipazione inferiore di visitatori rispetto all’anno precedente.

Il nostro stand, sapientemente arredato, ha riscosso comunque un grande successo, con i complimenti diretti della Direzione di Novegro, soprattutto per il plastico nell’armadio, che a questo punto sarà riproposto su loro richiesta all’Expo Model del prossimo settembre, affinché tutti gli appassionati lo possano vedere dal vivo.

Contenti anche i Soci che sono venuti a trovarci ed entusiasti per il fatto di essere così rappresentati, da uno staff quest’anno per la prima volta in divisa, con tanto di gilet e cappellino con la scritta ACT personalizzata.

Nello stand, oltre a colpire l’originalità del plastico nell’armadio, faceva bella mostra di sé un paesaggio lombardo dove correva un “gambadelegn” in scala H0, facendo le sue regolari fermate, tutto automatizzato.

A lato era presente l’ormai famoso plastico in scala G, rinnovato soprattutto nelle piante ed il verde, sempre del “gambadelegn” in un caratteristico passaggio nella frazione di Cascine Olona con la riproduzione in scala di una caratteristica chiesetta, sita nel Comune di Settimo Milanese.

Originale la presentazione di un sedile d’origine di una vettura 4600, una croce doppia di Sant’Andrea proveniente dalla tranvia Milano-Limbiate avuta a suo tempo dagli operai che lavoravano in via Pellegrino Rossi ed il caratteristico controller KK35K sapientemente restaurato come all’origine, ovvero con doghe di legno al posto della classica copertura di colore giallo.

Paolo Pagnoni

ultimo aggiornamento dell’articolo: 30 aprile 2015

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Novegro di primavera
25 e 26 aprile 2015

Share Button

Anche quest’anno l’ACT partecipa con originali novità all’edizione primaverile di Novegro.

Share Button

Con la linea del Gambadelegn

Carissimi Amici del tram: quest’anno siamo ancora presenti alla Fiera di Novegro Spring Edition. Anche se l’edizione primaverile non è importante come quella autunnale, noi ci siamo comunque preparati per portare novità ai visitatori, tra queste il famoso plastico nell’armadio raffigurante una linea del Gambadelegn che potrete finalmente vedere dal vivo.



Paolo Pagnoni

ultimo aggiornamento dell’articolo: 30 marzo 2015

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Novegro Spring Edition 2014

Share Button

Sensazionale circuito tranviario pronto per Novegro Spring 2014.

Share Button

«Novegro» di primavera

Trasportata in aprile, nel fine-settimana del 5 e del 6, presso il Parco Esposizioni di Novegro si terrà l’edizione primaverile del Model Expo, dove ACT sarà presente con un proprio stand.

 

Gambadelegn dell'ACT a Novegro Spring Edition 2014

Il circuito in azione, col “Gamba” isolato fumante”!

Questa volta sono al traino una carrozza e un carro…

14_04_03_STAND_Act_Novegro_Sprig

Cliccando sulle foto, si visualizza una versione molto più dettagliata.

 

ultimo aggiornamento dell’articolo: 5 aprile 2014

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Novegro Spring Edition 2013

Share Button

Plastico tranviario pronto per Novegro Spring 2013.

Share Button

«Novegro» di primavera

Dal 23 al 24 febbraio presso il Parco Esposizioni di Novegro si terrà l’edizione primaverile del Model Expo, dove ACT sarà presente con un proprio stand.

Sarà esposto come novità assoluta un plastico tranviario in scala “0”: dietro alla foto del nostro tecnico e valente modellista Christian Barenghi già si può intravvedere qualcosa… Faranno capolino anche nuove produzioni modellistiche tranviarie.

stand ACT a Novegro Spring 2013
stand ACT a Novegro Spring 2013

 

Novegro Spring 2013 tram di Christian Barenghi
Novegro Spring 2013 tram di Christian Barenghi
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Una bella giornata con la 609 ATM

Share Button

10 giugno 2012
in giro con la «canarina» milanese

È stato un tram di primavera inoltrata quello di domenica 10 giugno a Milano, organizzato dall’ACT e messo in campo con la “canarina” a cancelletti n° 609 di ATM.

L’allegra compagnia composta da una trentina di persone, numerosi i giovani Soci presenti, si è fatta trasportare sui binari milanesi con continui stridii dei bordini nelle curve e tremolii degli interni in legno di ciliegio nazionale quando si passava sugli scambi ed incroci tranviari, un viaggio classe 1924 data del truck originale sul quale è stata suo tempo ricostruita magistralmente dalle Officine di Teodosio questa storica vettura.

La chicca della giornata tranviaria era la presenza del “padellone” circolare sull’imperiale riproducente il numero 1 e le velette Duomo – Sempione sopra il conducente. Pantografo permettendo si è così potuto rievocare la prima linea di tramways elettrici a Milano, soprattutto con l’immancabile “foto halt” all’Arco della pace. E poi tante sono state le istantanee scattate con la 609 e le aiuole fiorite a fare da corollario alle numerose immagini. In piazza della Repubblica la 609 ha sostato praticamente sopra un tappeto di fiorellini gialli.
Per ben sei volte si è passati nella centrale piazza Cordusio, dove da amici del tram vanitosi ci siamo fatti fotografare da numerosi turisti e passanti, suscitando curiosità e donando durante le soste programmate in centro cartoline raffiguranti la 609.

Il viaggio speciale, iniziato con un splendido sole, si è in seguito svolto sotto un cielo un po’ grigio ma che ci ha consentito di scattare alcune foto che non avremmo potuto eseguire in controluce e la fortuna ci ha assistito sino alla fine del giro, visto che è incominciato a piovere proprio quando con la nostra “vetturetta” stavamo girando in via delle Forze Armate per entrare in deposito ed in seguito fare la vista guidata, durante la quale abbiamo potuto assistere alla preparazione dei due “ATMosfera” i tram ristorante di ATM Milano.

Paolo Pagnoni

 

 

ultimo aggiornamento dell’articolo: 14 giugno 2012

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’ACT a Torino

Share Button

6 maggio 2012
all’insegna dei tram storici

Per la terza volta nella sua storia l’ACT è tornata a Torino e lo ha fatto alla grande, noleggiando ben due vetture storiche dell’ATTS.

Nonostante il maltempo ed altre coincidenti manifestazioni, a Torino si sono presentate 31 persone con una berlla dotazione di macchine fotografiche, potremmo dire agguerrite qualunque cosa fosse capitata.

Ed il successo è stato grande, ma veniamo a noi perché la mattina presto già un bel gruppetto di partecipanti si è radunato alla stazione Centrale di Milano in testa ai binari 6 e 7 per prendere il Regionale Veloce con destinazione Torino e che ci ha condotti in perfetto orario nella città della Mole.

All’arrivo a Torino Porta Susa ci si ritrova tutti quanti in piazza Statuto dove la prima vettura noleggiata, la “romana” 312 ex Stefer, linea di Cinecittà, parte per il giro organizzato sapientemente dagli amici di ATTS, ma già si deve fermare per la prima di una serie di numerosissime “foto-halt”.

Nel giro della mattina se ne conteranno ben dieci senza accorgersi del tempo che passa, così si arriva verso le 13.00 direttamente in vettura dentro il Deposito di Sassi. Qui riprendiamo il gruppo in un bel quadretto e possiamo visitare il deposto stesso che ospita alcuni dei mezzi storici di ATTS e GTT.

La pausa pranzo è conviviale e si parla soprattutto di tram; le pietanze si guadagnano un’ottima presa ed un buon vino le accompagna, ma il tempo è tiranno: c’è il giro del pomeriggio che ci aspetta.

Usciti appena in tempo dal ristorante, assistiamo alla manovra in retromarcia della 201 ex ATM Bologna -acquistata a suo tempo dalla Stefer- mentre esce dal deposito per immettersi in linea, coadiuvata da un paio di agenti GTT dotati di enormi palette verde/rosso per regolare il traffico.

Si riparte per il secondo viaggio ed è già tempo di una sosta fotografica, in questo tour ne faremo ben undici.

Gira e rigira per Torino, non ci si può non fermare in piazza Castello, dopo averla attraversata più volte, ed eseguite le foto di rito ci si è poi diretti verso la stazione di Porta Nuova, dove è scesa la maggior parte dei partecipanti che dovevano prendere il treno per tornare a Milano, mentre gli altri venuti da diverse destinazioni come Savona, Bologna e addirittura da Roma, sono proseguiti in tram per concludere al meglio al loro giornata, così come l’avevano iniziata… appunto in tram.

Un altro grande successo inanellato dall’ACT.

Paolo Pagnoni

 

 

ultimo aggiornamento dell’articolo: 10 maggio 2012

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Novegro Spring Edition 2012

Share Button

L’ACT presente
anche al «Novegro» di primavera

Partecipare ad una fiera specializzata per noi che siamo una semplice associazione amatoriale non è facile, ma grazie alla competenza dei nostri Soci Christian Barenghi e Gianluigi Ferrari, il risultato è stato dei migliori.

Grande apprezzamento, infatti, lo abbiamo avuto dalla stessa Direzione del Parco Esposizioni di Novegro, soprattutto perché siamo stati un po’ gli unici ad intrattenere, grazie ai nostri impianti funzionanti, i numerosi bambini accompagnati dai genitori, forse più interessati a veder circolare i nostri tram sul sistema “tramway” Rivarossi. Ma anche l’impianto del “cartonbus” attirava l’attenzione di grandi e piccini, soprattutto per la sua semplicità di funzionamento.

Per la prima volta inoltre è stato presentato da Christian un bel filobus Socimi da 12 metri radiocomandato e che ha suscitato l’interesse di molti avventori soprattutto presenti all’esposizione dove i giocattoli radiocomandati la facevano da padrone.

La vetrina invece era il “top” del modellismo perché presentava una novità in prima assoluta: il modellino di N3C Modelli Milano della vettura 5215 di ATM Milano, l’unica ricolorata in arancione e che ha funzionato con entrambi i sistemi di presa di corrente aerea a trolley a rotella e pantografo asimmetrico.

Unitamente e finalmente è stata data la notizia della costruzione di una piccola serie di un modellino di prestigio in ottone fotoinciso della vettura n° 1970 “ATMosfera” 1, sempre di ATM Milano. In vetrina gli appassionati potevano ammirare il modello con a fianco la ex targhetta originale interna riportante il numero di matricola, facente parte della raccolta di cimeli dell’ACT.

Per la prima volta poi è stata presentata una monografia bilingue, italiano-francese, sulla storia della posa dei primi binari a Milano col ritorno agli albori del trasporto pubblico a Milano dal 1874 al 1926, quando si è conclusa la fase storica delle tranvie milanesi.

Questo fascicoletto -incredibile 27 copie vendute- è piaciuto al pubblico neofita, ma soprattutto ha fatto felici i Soci ACT in visita allo stand perché lo hanno avuto in regalo.

 

Gli impianti esposti

 

Un grande plastico tranviario ad “L” di Gianluigi Ferrari lungo due metri nel lato più lungo ed un metro in quello più corto, e completamente realizzato con i pezzi originali del sistema “tramway” Rivarossi, con scambi ed incroci ad angolo retto, dove vi circolavano vari tipi di tram, adattati al sistema, e le classiche Edison della Rivarossi stessa.

Le vetturette Edison: oltre a quelle gialle originali espletavano il loro servizio anche quelle modificate come al vero negli anni, con frontali chiusi e porte pneumatiche, ridipinte in biverde e grigie di servizio.
Attiravano l’attenzione inoltre le “carrello” di costruzione Del Prado, sia in colore biverde che nella nuova ricolorazione giallo Milano ed avorio.

Grazie al modellismo le licenze poetiche del caso permettevano la circolazione anche di alcune vetture PCC americane ricolorate in biverde e vecchie vetture a carrelli sempre americane e di diversa foggia e colorazione.

L’impianto di “cartonbus”, comprato alla UPIM ben 10 anni fa da Christian Barenghi, e successivamente ampliato ricercando pezzi nei mercatini e su internet, era distribuito su di una lunghezza di ben quattro metri dove circolavano in continuazione ben due bus contemporaneamente. È incredibile vedere come un sistema così semplice di strada con scanalatura centrale che fa da guida ai bus funzionati grazie ad una semplice batteria a bordo, attirava non solo i piccoli ma anche il pubblico adulto: a parte il solito “appassionato” di turno che non era convinto della “scala” (rapporto di riduzione in miniatura) dei bus.

Ma per l’ACT questa edizione di Novegro svoltasi con un clima primaverile non è stata solo un gioco, a parte il faticoso lavoro svolto sia nella preparazione sia nel presenziare, dal momento che è stata portata avanti con successo anche la raccolta di firme per il salvataggio della linea interurbana di Limbiate. Presso lo stand ACT sono state infatti raccolte numerose firme di persone comuni grazie all’impegno del Socio Mauro Anzani.

Paolo Pagnoni

 

 

ultimo aggiornamento dell’articolo: 28 febbraio 2012

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail