L’ACT alla ribalta di Novegro 2011

Share Button

Di nuovo un bel successo per l’ACT

L’Expo Model di Novegro è giunto alla sua 35ª edizione e l’ACT ha degnamente festeggiato questo traguardo portando in esposizione nel proprio stand un plastico metropolitano ad opera del Socio Luca, insieme con un plastico tranviario realizzato dal Socio Gianluigi, entrambi a moduli.

Il plastico metropolitano, molto ammirato per la sua originalità

Il primo, della lunghezza di poco più di tre metri, faceva bella mostra di sé per tutta la lunghezza dello stand ACT ed attirava non solo numerosi bambini, ma anche appassionati di treni: il vedere infatti una metropolitana che andava avanti ed indietro affascinava un po’ tutti.

Il secondo, poco più lungo di due metri, era composto da due moduli con sopra il famoso impianto tranviario Rivarossi arricchito da scambi e incroci completi di linea aerea, il tutto automatizzato, ed un deposito tranviario di ottima fattura, intitolato alla STEL e animato da diverse “old timer” che sfoggiavano accattivanti livree.

Il deposito tranviario

La vetrina delle novità ACT conteneva un modello di latta di un tram cinese, portato in Italia dall’estremo Oriente dal nostro Presidente che lo ha scovato in un mercato di una cittadina del Sud della Cina, una vera e propria attrazione esotica.

Notevole successo come sempre hanno ottenuto le monografie, quest’anno dedicate alle 4800 ed agli autobus Effeuno, entrambi di ATM Milano.

Inoltre, novità dell’anno, il modellino prototipo della vettura serie 5100 di N3C Modelli, per l’ACT: ne sono state raccolte numerose prenotazioni.

Un’altra primizia è consistita nella realizzazione di un originale magnete da frigorifero, oggi molto di moda, con rappresentata una “ventotto”, il quale non ha avuto successo tra gli Appassionati, ma che è andato a ruba tra il pubblico neofita.

L'eccezionale "scrivania" dello stand ACT

Per concludere alla grande, faceva bella mostra di sé la nuova scrivania ACT costruita da Christian a forma di frontale tranviario e dotata di fanale centrale e fanalini di direzione tutti e tre originali, sapientemente restaurati dal costruttore.

Ben il 60% dei Soci ha rinnovato la tessera per il 2012, a questi si sono aggiunti altri nuovi Soci, ai quali diamo il benvenuto dalle pagine di questo sito.

Molto bella e gradita la nuova tessera plasticard di ACT, che ha suscitato sorpresa tra i Soci: la tecnologia ha relegato agli archivi la tessera cartacea dell’anno in corso, ma l’ha anche resa un unicum già diventato pezzo da collezione.

ACT

ultimo aggiornamento dell’articolo: 30 settembre 2011

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.