Assemblea 2012 e Tram di San Biagio

Share Button

5 febbraio 2012
un doppio appuntamento per l’ACT

 

si rievoca la linea 10 a Villapizzone
vettura completa stile anni Cinquanta in viale Espinasse
foto di gruppo in piazzale Cacciatori delle Alpi

La domenica 5 febbraio è stata una giornata intensa per i Soci ACT, iniziata la mattina con l’Assemblea Generale.

I lavori sono puntualmente aperti alle ore 11.00 con l’appello ed i discorsi di rito. Le relazioni del Presidente sia su cosa fa l’ACT e cosa ha fatto l’ACT nell’anno precedente sono state accompagnate, novità assoluta, da opportuni proiezioni che hanno catturato l’attenzione dei presenti.

Terminata la performance video, si è passati a discutere di cose più piacevoli come i viaggi, per i quali è stato stilato un ricco calendario per tutti i gusti.

È seguito un sontuoso buffet.

Il pomeriggio con la 711, siamo riusciti in parte a transitare su un tratto della ex linea 10 Duomo-Villapizzone, – prevista tutta in tabella, ma parzialmente percorsa causa cantiere in via Messina, – con tanto di numeri e velette realizzate all’uopo soprattutto per accontentare i palati più fini delle immagini di questo genere. In piazzale Cacciatori delle Alpi, non essendo presenti di questi tempi tram di linea, ce la siamo presa comoda per degustare il panettone di San Biagio, proprio quello avanzato dal Tram di Natale. Ma soprattutto per fotografare per bene la 711, con la neve, illuminata da uno splendido sole: ci scappa anche la foto di gruppo a ricordo dell’evento.

Panettone, chiacchiere e spumante e poi via verso il centro dove in viale Espinasse, anche in questa tratta niente tram di linea, ci è scappata una foto fuori dal comune, il tram che viaggia strapieno con le persone sui predellini attaccati a grappolo ai mancorrenti come una volta, veramente una foto unica nel suo genere che solo il nostro organizzatore poteva pensare.

Tornando in centro città, vista la lenta andatura, siamo incalzati dai tram di linea, dai quali non riusciamo a liberarci nemmeno facendo il giro in via Cantù, quindi dopo una veloce foto, via verso il deposito Baggio. In corso Magenta ci scappa l’ormai immancabile foto alt davanti la basilica di Santa Maria delle Grazie.
Di solito i tram speciali, prima di rientrare in deposito percorrendo la nuova tratta dopo l’inversione dello stesso, fanno scendere gli avventori in piazzale Perrucchetti, ma noi abbiamo la visita al deposito e quindi siamo stati autorizzati ad arrivare fino al portone di ingresso. Discesi e consegnati i documenti per i controlli di rito, siamo accolti dal Funzionario ATM di turno che ci porta in visita all’impianto. Purtroppo essendo pomeriggio tardi la luce non è delle migliori, ma gli Amici del Tram sono contenti lo stesso, soprattutto perché possono fotografare i due tram ATMosfera pronti per l’uscita serale e perché, sorpresa della giornata, risplende internamente di luci colorate la 1702 “tram bianco” trasformata in discoteca viaggiante.

Si è conclusa così un’intensa giornata tranviaria accompagnata dalle solite sorprese che ormai sembrano essere di rito nelle manifestazioni organizzate dall’ACT.

Paolo Pagnoni

ultimo aggiornamento dell’articolo: 10 febbraio 2012

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.