L’ACT a Torino

Share Button

6 maggio 2012
all’insegna dei tram storici

Per la terza volta nella sua storia l’ACT è tornata a Torino e lo ha fatto alla grande, noleggiando ben due vetture storiche dell’ATTS.

Nonostante il maltempo ed altre coincidenti manifestazioni, a Torino si sono presentate 31 persone con una berlla dotazione di macchine fotografiche, potremmo dire agguerrite qualunque cosa fosse capitata.

Ed il successo è stato grande, ma veniamo a noi perché la mattina presto già un bel gruppetto di partecipanti si è radunato alla stazione Centrale di Milano in testa ai binari 6 e 7 per prendere il Regionale Veloce con destinazione Torino e che ci ha condotti in perfetto orario nella città della Mole.

All’arrivo a Torino Porta Susa ci si ritrova tutti quanti in piazza Statuto dove la prima vettura noleggiata, la “romana” 312 ex Stefer, linea di Cinecittà, parte per il giro organizzato sapientemente dagli amici di ATTS, ma già si deve fermare per la prima di una serie di numerosissime “foto-halt”.

Nel giro della mattina se ne conteranno ben dieci senza accorgersi del tempo che passa, così si arriva verso le 13.00 direttamente in vettura dentro il Deposito di Sassi. Qui riprendiamo il gruppo in un bel quadretto e possiamo visitare il deposto stesso che ospita alcuni dei mezzi storici di ATTS e GTT.

La pausa pranzo è conviviale e si parla soprattutto di tram; le pietanze si guadagnano un’ottima presa ed un buon vino le accompagna, ma il tempo è tiranno: c’è il giro del pomeriggio che ci aspetta.

Usciti appena in tempo dal ristorante, assistiamo alla manovra in retromarcia della 201 ex ATM Bologna -acquistata a suo tempo dalla Stefer- mentre esce dal deposito per immettersi in linea, coadiuvata da un paio di agenti GTT dotati di enormi palette verde/rosso per regolare il traffico.

Si riparte per il secondo viaggio ed è già tempo di una sosta fotografica, in questo tour ne faremo ben undici.

Gira e rigira per Torino, non ci si può non fermare in piazza Castello, dopo averla attraversata più volte, ed eseguite le foto di rito ci si è poi diretti verso la stazione di Porta Nuova, dove è scesa la maggior parte dei partecipanti che dovevano prendere il treno per tornare a Milano, mentre gli altri venuti da diverse destinazioni come Savona, Bologna e addirittura da Roma, sono proseguiti in tram per concludere al meglio al loro giornata, così come l’avevano iniziata… appunto in tram.

Un altro grande successo inanellato dall’ACT.

Paolo Pagnoni

 

 

ultimo aggiornamento dell’articolo: 10 maggio 2012

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.