Una bella giornata con la 609 ATM

Share Button

10 giugno 2012
in giro con la «canarina» milanese

È stato un tram di primavera inoltrata quello di domenica 10 giugno a Milano, organizzato dall’ACT e messo in campo con la “canarina” a cancelletti n° 609 di ATM.

L’allegra compagnia composta da una trentina di persone, numerosi i giovani Soci presenti, si è fatta trasportare sui binari milanesi con continui stridii dei bordini nelle curve e tremolii degli interni in legno di ciliegio nazionale quando si passava sugli scambi ed incroci tranviari, un viaggio classe 1924 data del truck originale sul quale è stata suo tempo ricostruita magistralmente dalle Officine di Teodosio questa storica vettura.

La chicca della giornata tranviaria era la presenza del “padellone” circolare sull’imperiale riproducente il numero 1 e le velette Duomo – Sempione sopra il conducente. Pantografo permettendo si è così potuto rievocare la prima linea di tramways elettrici a Milano, soprattutto con l’immancabile “foto halt” all’Arco della pace. E poi tante sono state le istantanee scattate con la 609 e le aiuole fiorite a fare da corollario alle numerose immagini. In piazza della Repubblica la 609 ha sostato praticamente sopra un tappeto di fiorellini gialli.
Per ben sei volte si è passati nella centrale piazza Cordusio, dove da amici del tram vanitosi ci siamo fatti fotografare da numerosi turisti e passanti, suscitando curiosità e donando durante le soste programmate in centro cartoline raffiguranti la 609.

Il viaggio speciale, iniziato con un splendido sole, si è in seguito svolto sotto un cielo un po’ grigio ma che ci ha consentito di scattare alcune foto che non avremmo potuto eseguire in controluce e la fortuna ci ha assistito sino alla fine del giro, visto che è incominciato a piovere proprio quando con la nostra “vetturetta” stavamo girando in via delle Forze Armate per entrare in deposito ed in seguito fare la vista guidata, durante la quale abbiamo potuto assistere alla preparazione dei due “ATMosfera” i tram ristorante di ATM Milano.

Paolo Pagnoni

 

 

ultimo aggiornamento dell’articolo: 14 giugno 2012

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.